Diffusore di feromone per disorientamento sessuale di Cydia, adivenir duo Visualizza ingrandito

Diffusore di feromone per disorientamento sessuale di Cydia, adivenir duo

Nuovo prodotto

Adivenir duo è un diffusore di feromone

per il disorientamento sessuale

di Carpocapsa (cydia pomonella) e

Tignola orientale del pesco (cydia molesta),

Il prezzo è riferito a 25 erogatori

Che invieremo sfusi con copia dell'etichetta.

La confezione intera da 1000 pezzi.

per etichetta clicca qui

Maggiori dettagli

Questo prodotto non è più disponibile

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 115 Punti fedeltà. Il totale del tuo carrello 115 punti può essere convertito in un buono di 1,15 €.


3,00 € tasse incl.

Dettagli

ADIVENIR ® DUO DIFFUSORI DI FEROMONE PER IL DISORIENTAMENTO SESSUALE DI Cydia pomonella(carpocapsa) e Cydia molesta (tignola orientale del pesco)

COMPOSIZIONE E8E10-dodecadienolo (codlemone) 0.96% Z8 – dodecenil acetato 0.74% E8 – dodecenil acetato 0.048% Z8 – dodecenolo 0.012%

Confezioni da 1000 pezzi o sfuse da 25 pezzi(con etichetta) 25 pezzi sono sufficienti per coprire 120 metri quadrati.

Il metodo del disorientamento consiste nella creazione di numerose tracce feromoniche predominanti, tali da competere con quelle delle femmine presenti, disorientando così i maschi nella loro ricerca. In questo modo, rendendo impossibile l’incontro tra i sessi, si impediscono gli accoppiamenti e di conseguenza lo sviluppo della popolazione successiva, nociva alla coltura.

Il “disorientamento” non interferisce con l’agroecosistema e può essere inserito sia nei programmi di difesa integrata che in quelli dell’agricoltura biologica. I diffusori ADIVENIR® sono realizzati in materiale biodegradabile Mater-Bi*

marchio registrato Novamont S.p.A. – Novara), Modalità applicative ADIVENIR DUO è applicabile quando il frutteto risponde a determinati requisiti e seguendo le indicazioni di seguito riportate.

MELO, PERO

Ampiezza del frutteto La superficie degli appezzamenti da sottoporre a disorientamento deve essere preferibilmente superiore a 1 ettaro e con geometria regolare. La superficie minima non deve essere inferiore a 0,8 ettari e deve avere geometria regolare. Epoca di applicazione

(calendario dei trattamenti,pesco clicca qui , pero e melo clicca qui )

ADIVENIR DUO va applicato prima dell’inizio del volo della prima generazione di Carpocapsa (generazione svernante). L’applicazione dei diffusori a partire dalla seconda generazione di Carpocapsa (inizio secondo volo) si può effettuare solo nel caso in cui non si siano rilevati danni sui frutti (ovodeposizioni e/o penetrazioni larvali) derivanti dalla prima generazione, controllata chimicamente. L’installazione degli erogatori deve precedere l’inizio dei voli, seguendo le indicazioni dei modelli previsionali fornite dai Servizi Fitosanitari e/o coincidere con le primissime catture nelle trappole a feromoni per Carpocapsa. Posizionamento dei diffusori Applicare i diffusori sui rami, in modo uniforme sulla fila, proteggendo anche aree scoperte quali fallanze, eventuali corridoi, piante in allevamento. Con piante alte m 2,5-3 appenderli nel terzo superiore, possibilmente in zone ombreggiate; con piante più alte (> m 3) disporli alternati in posizione media/alta.

Lungo i bordi dei frutteti adiacenti, non sottoposti a disorientamento, è opportuno disporre diffusori sui primi due - tre filari; tale consiglio è vincolante se l’appezzamento ha dimensioni inferiori a 1 ettaro. Nel caso esista una direzione dominante del vento è consigliabile allargare ulteriormente il bordo del frutteto investito per primo dal vento. Numero di diffusori per ettaro Il numero minimo di diffusori necessari per ciascuna applicazione è 2000 per ettaro, con esclusione di quelli necessari per proteggere i bordi, per frutteti di almeno 1 ettaro, con dimensione regolare, con piante di media altezza (m 2,5-3) e vigore, e in presenza di densità di popolazioni di Carpocapsa e di Cidia non elevate. Tale numero va aumentato a 2500-3000 per ettaro con popolazioni elevate, piante alte e vigorose. Danni alla raccolta nell’anno precedente e dislocazioni particolari del frutteto (vicinanza con magazzini della frutta e depositi di casse, alberi di noce, boschi, siepi e vegetazione spontanea, fossati, fonti luminose, venti dominanti, fabbricati) devono essere attentamente considerati sia nel decidere se adottare questo metodo di difesa sia nel determinare numero e collocazione dei diffusori.

Nei frutteti dove è particolarmente elevata la densità di popolazione e in presenza di piante molto alte e vigorose è necessario abbinare una difesa chimica con funzione abbattente. Durata dei diffusori L’attività dei diffusori è influenzata dai parametri climatici, in particolare temperatura, ventosità ed esposizione diretta ai raggi solari. In condizioni climatiche normali essa ha una durata di circa 60 giorni. La perdita di efficacia viene segnalata dalle prime catture nelle trappole, non riconducibili ad altri fattori, poste nell’appezzamento sottoposto a disorientamento.7

Verifiche di efficacia del metodo: a) Controllo delle trappole Nei frutteti con Adivenir duo è necessario installare, prima dell’inizio del primo volo di Carpocapsa e di Cidia, almeno tre  trappole per Carpocapsa e per Cydia molesta per il primo ettaro e una per ogni ettaro successivo, controllandole con frequenza almeno settimanale e mantenendo efficienti i fondi collati e gli erogatori, che vanno sostituiti ogni 4-5 settimane. L’assenza di catture indica che si sono verificate e persistono le condizioni di disorientamento. Viceversa catture, anche sporadiche, devono essere prese in seria considerazione e ne devono essere individuate le possibili cause (esaurimento attività dei diffusori, elevata pressione del fitofago, forti venti, ecc.) per decidere gli interventi da effettuare. È consigliabile monitorare i voli di Carpocapsa e di Cidia anche negli appezzamenti vicini a quello con Adivenir duo ma difesi in modo tradizionale, per poter valutare la densità di popolazione dei fitofagi e stabilire i periodi più opportuni per i controlli. b) Controllo degli attacchi L’assenza di catture nelle trappole è un segnale essenziale di efficacia del metodo, ma non sufficiente in quanto potrebbero verificarsi immigrazioni di femmine già fecondate dai frutteti vicini. È quindi necessario controllare periodicamente, in particolare nei periodi di presenza dello stadio larvale, i frutti in diverse zone del frutteto (specialmente lungo il perimetro) e in diverse posizioni sulla pianta (specialmente nelle parti alte). La diffusione e l’entità degli attacchi dovrà far valutare la necessità di interventi insetticidi specifici.

AVVERTENZA Il buon esito della difesa è subordinato ai frequenti controlli sia delle trappole che dei frutti. L’efficacia di ADIVENIR duo può essere condizionata dai seguenti fattori: – impropria conservazione dei diffusori; – non corretta sistemazione dei diffusori nel frutteto; –ritardo nell’epoca di applicazione dei diffusori; –forma, estensione e ubicazione del frutteto; –intensità di infestazione dell’anno precedente; –mancata osservazione delle indicazioni fornite dalle trappole e dai controlli visivi. ISAGRO S.p.A. pertanto, pur garantendo la costante qualità del prodotto, non assume alcuna responsabilità per la eventuale ridotta efficacia del metodo di lotta a seguito del mancato rispetto dei fattori sopracitati. La collocazione dei diffusori deve essere eseguita preferibilmente munendosi di guanti. La confezione deve essere conservata in luogo fresco fino al momento dell’utilizzo. Gli eventuali diffusori non impiegati vanno nuovamente richiusi ermeticamente nella confezione e conservati possibilmente in frigorifero. In queste condizioni mantengono inalterata la loro attività per tutta la stagione.